Nota per Immatricolandi al Corso di Edile-Architettura

Cari Studenti,

da quest’anno il Ministero chiede agli atenei di verificare “le conoscenze” di chi abbia superato la prova nazionale di ammissione al Corso di Laurea Magistrale quinquennale, a ciclo unico, in Ingegneria Edile Architettura.

Il Consiglio di Facoltà, adeguandosi alle direttive del Ministero, ha stabilito che coloro che abbiano superato la prova di ammissione nazionale ma che abbiano conseguito un punteggio nei quesiti di matematica inferiore a 4, debbano sostenere un colloquio con una commissione di docenti della Facoltà per la verifica delle conoscenze matematiche.

Con lo scopo di aiutare gli studenti nello studio della matematica, la Facoltà ha predisposto un corso di matematica di due settimane che si terrà prima dell’inizio ufficiale delle lezioni del primo anno, che quest’anno sarà, per Ingegneria Edile Architettura, il 24 ottobre. Il corso avrà quindi luogo nelle due settimane precedenti, dal 10 al 14 e dal 17 al 21 ottobre. I colloqui saranno previsti dalla fine del corso in poi, secondo un calendario che sarà pubblicato tra breve sul sito della Facoltà.

Nelle stesse due settimane, oltre al corso di matematica, agli studenti sarà offerto un corso di lingua inglese, di livello equiparabile al B1. Questo corso darà un valido aiuto alla preparazione per l’esame di lingua, previsto per le matricole che non siano già in possesso di una certificazione, a livello B1, della conoscenza di una delle principali lingue europee (Spagnolo, Francese, Tedesco o Inglese).

Si consiglia comunque a tutti gli studenti del primo anno di seguire questi due corsi, anche a chi non ne abbia strettamente necessità, perché sono una preziosa occasione di colmare qualche lacuna pregressa e, soprattutto, di entrare nella “vita universitaria” in modo graduale.

Nota importante: l’immatricolazione al Corso Magistrale in Ingegneria Edile Architettura non è subordinata al superamento del test di verifica delle conoscenze matematiche, che può essere sostenuto (ed eventualmente ripetuto) dagli studenti in ciascuna delle date previste.

Analogamente, chi non fosse già in possesso di una certificazione a livello B1 della conoscenza di una delle lingue europee prima indicate e non abbia ancora superato l’esame di lingua, può comunque iscriversi e frequentare i corsi.

Il superamento dei test, di matematica e di lingua, sono invece condizione necessaria per poter sostenere gli esami di profitto.

Il Preside della Facoltà di Ingegneria